Photos

È un’illusione che le foto si facciano con la macchina…
Si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa.
Henri Cartier-Bresson

Fin dai primordi l’uomo ha sentito la necessità di riprodurre in modo fedele quello che vedeva. A volte lo faceva come buon auspicio come se volesse controllare il proprio futuro altre semplicemente per descrivere un evento. Con l’avvento della fotografia tutto questo è diventato immediato e preciso… Ma quello che si vede nella fotografia è la “realtà” oppure come in ogni forma di arte tutto passa attraverso la sensibilità di chi ha scattato?

Paints

Colore scagliato in gesti disarmonici su spazi bianchi pronti a ricevere un emozione…

Dipingere è un modo per esprimere le mie emozioni, le mie frustrazioni ed i miei desideri. A volte trovo addirittura più semplice esprimermi usando i colori ed i pennelli piuttosto che la voce e le parole.
E’ una necessità viscerale… E’ un desiderio irrefrenabile… E’ una passione incontrollabile…

Me, me stesso ed IO

Mi chiamo Gianfranco Melocchi.
Vivo nella provincia di Bergamo. Amo la mia città nonostante i suoi limiti dovuti all’industrializzazione e sogno un giorno in cui Bergamo sarà gremita di turisti ansiosi di conoscerne la bellezza e pronti a sperimetare l’ospitalità bergamasca. E’ questo il contesto in cui sarei felice di potermi inserire. Grazie alle influenze dei turisti di tutta Europa (e non solo) credo che si possa generare un nuovo spazio di interscambio culturale ed artistico.

Nel mio box cerco di realizzare piccoli squarci su un mondo parallelo dove non esiste più la forma. Nulla di certo e “matematico” ma un insieme di emozioni e di voci della coscienza. Punti di contatto tra la realtà del nostro corpo e la fantasia del nostro spirito. Zone franche dove emozioni, pittura e materia si fondono creando un tumulto di forme e di colori apparentemente senza regole.
Dipingo su tela sperimentando diversi materiali. Mischio colori a smalto con colori acrilici. Aggiungo vinilica in quantità. Cerco nuovi materiali carichi di significato e con una storia alle spalle che poi il più delle volte verranno sommersi sotto il colore facendosi soltanto intuire…
Anche con la fotografia cerco di emozionare rappresentando tutto ciò che mi crea una sensazione.
Contrasti di luci. Contrasti di colori. Contrasti di emozioni!
Come una valvola di sfogo inserisco in ogni fotografia le emozioni che sento pervadere il mio corpo durante lo scatto.
Digitale o Pellicola? Non fa alcuna differenza.
Adoro immergermi nella camera oscura dove al buio o alla luce fioca di una lampadina rossa vedo la magia che si compie, ma allo stesso tempo amo passare ore ed ore guardando un monitor per cercare di elaborare uno scatto grazie all’aiuto della camera chiara.